Riscaldarsi utilizzando strumenti come le stufe a pellet o a legna può essere davvero un’ottima idea, soprattutto nel caso in cui si abbia una casa indipendente che abbia bisogno di molto calore.

Conoscere, quindi, le differenze tra quelli che vengono chiamati termoprodotti sarà davvero essenziale per poter fare una scelta oculata e mirata.

Le stufe a pellet

Le stufe a pellet sono sicuramente tra i prodotti più diffusi anche tra chi non abbia una grande dimestichezza con i sistemi di riscaldamento non tradizionali.

Questo perché, ovviamente, non richiedono di acquistare e di stoccare la legna, come invece accade con le stufe a legna.

Il pellet si ricava proprio dalla lavorazione del legno, è meno costoso rispetto a sistemi come il riscaldamento a gas e a carbone ed ha, in aggiunta, anche una resa termica particolarmente eccellente.

Quindi, si può sicuramente dire come le stufe a pellet vedano un ottimo rapporto qualità presso.

Il riscaldamento con le stufe a pellet avviene con l’irraggiamento termico che viene realizzato proprio dal dispositivo. Inoltre, rivolgendovi ad un esperto installatore di stufe a pellet potrete decidere di combinare questo tipo di tecnologia con un sistema di canalizzazione.

Esso vi consentirà di diffondere il calore in tutta la casa in modo davvero efficiente: ovviamente, questo tipo di passaggio richiederà sicuramente l’intervento di un professionista.

Queste stufe a pellet non vi consentiranno, invece, di produrre l’acqua calda sanitaria. Questa potrà essere prodotta solamente dalle termostufe.

Proprio le termostufe potranno essere un’ottima alternativa alle costose caldaie a pellet, che sono anche molto ingombranti dal punto di vista dello spazio.

Le stufe a pellet, infine, sono anche un elemento decorativo e di arredamento nel caso in cui si scelgano modelli che si possano adattare all’arredo presente nel resto della casa.

Appariranno, infatti, come un piccolo caminetto da osservare nelle lunghe serate invernali.

Nella scelta di una stufa a pellet potrete, ovviamente, richiedere l’assistenza di un esperto, il quale potrà consigliarvi la grandezza e la potenza necessarie per la vostra casa.

Inoltre, le stufe a pellet più moderne sono anche dotate di moltissimi comandi che vi consentiranno non solo di variare la temperatura, ma anche di programmarne l’accensione e lo spegnimento a seconda dei momenti della giornata.

Le termostufe a pellet

Un altro dispositivo, al quale abbiamo accennato, è costituito dalle termostufe a pellet.

Queste possono essere direttamente allacciate all’impianto di riscaldamento della vostra casa, sia con riferimento ai termosifoni sia per la creazione di un impianto a pavimento.

Potrete anche integrarle alla caldaia che sia già esistente, e potrete, ovviamente, utilizzarle anche per la produzione dell’acqua calda sanitaria.

Anche in questo caso dovrete farvi consigliare da un professionista per quanto riguarda la potenza della vostra termostufa a pellet, e dovrete chiamare un assistente per la sua installazione e per la realizzazione degli allacci necessari per la produzione di calore e acqua.

Le stufe a legna

Diversamente dalle stufe a pellet, le stufe a legna possono avere usi differenti.

Ovviamente, saranno utili per la produzione di calore, ma potrete anche utilizzarle per cucinare, e saranno molto belle da vedersi.

Il combustibile che viene utilizzato per queste stufe è costituito dalla legna, che potrete acquistare e stoccare in garage oppure in un’area della casa che avrete appositamente ricavato.

La maggior parte delle stufe a legna odierne è costituita dalla ghisa e dall’acciaio, materiali che consentono di propagare in modo adeguato il calore.

Anche in questo caso un servizio di assistenza ed installazione stufe a legna vi consentirà non solo di conoscere le proposte del mercato, ma anche di scegliere il modello di stufa a legna più adatto dal punto di vista della potenza e della grandezza.

Share This