Ti sarà capitato di vedere sicuramente i camion che si occupano delle attività si spurgo, magari anche nei dintorni di casa tua, ma non ti sei mai domandato se lo spurgo sia un tipo di intervento necessario, e se sì in quali casi.

Conoscere il ruolo di chi si occupi degli spurghi può essere molto utile non solo ai fini di una mera conoscenza, ma anche per contattare un servizio spurghi nel momento in cui potresti averne bisogno.

Di che cosa si occupano le attività di spurgo

Molti di coloro che abitano in un palazzo che sia direttamente collegato alla fognatura cittadina potrebbero pensare che l’attività di spurgo non sia per loro necessario.

In effetti, nell’immaginario collettivo, lo spurgo è fondamentale solamente per la pulizia dei pozzi neri, oppure per il lavaggio delle fosse biologiche.

Tuttavia, se anche tu sei caduto in questo errore, sappi che il campo di applicazione delle attività di spurgo è molto più ampio.

Le ditte che svolgono questo lavoro, infatti, si occupano anche della pulizia e della verifica di quelli che sono gli scarichi domestici, anche nel caso in cui questi siano collegati alla rete fognaria.

Questo soprattutto perché pur durante un utilizzo quotidiano e assolutamente “virtuoso” gli scarichi di una casa potrebbero vedere un accumulo di placche di detriti, le quali si formeranno lungo le tubature della fognatura.

I detriti possono essere composti da sostanze che anche tu avrai più volte gettato negli scarichi, come i detersivi, il cibo e anche gli oli esausti.

I detriti sono pericolosi in quanto possono arrivare a creare delle vere e proprie ostruzioni, che possono rendere non solo difficile il passaggio dell’acqua, ma che possono anche mettere a dura prova tutto l’impianto fognario.

Uno degli effetti che i detriti possono provocare è costituito dall’impedimento rispetto al corretto reflusso delle acque nere verso la fognatura.

Potresti accorgerti, quindi, della presenza di un’ostruzione per il rallentamento degli scarichi, oppure per la fuoriuscita di cattivi odori dai tuoi scarichi.

Ovviamente, le attività di spurgo si occupano anche della pulizia dei pozzi neri e delle fosse biologiche, ma come avrai potuto capire, il loro campo di applicazione è molto più ampio rispetto a quanto si potrebbe pensare.

Che cosa chiedere ad un’attività di spurgo

Magari hai notato alcuni “sintomi” legati alla presenza di ostruzioni o del malfunzionamento dei tuoi scarichi, e ti piacerebbe sapere che cosa chiedere ad una ditta di spurghi.

In primo luogo, potrai contattarli, anche attraverso apposite app, per capire con quale regolarità intervenire sulla rete fognaria per una pulizia profonda.

In generale, la fossa biologica o il pozzo nero dovranno essere puliti con maggiore regolarità, ma le tempistiche possono variare soprattutto sulla base della loro dimensione.

Per la normale rete fognaria la pulizia profonda, invece, si dovrebbe effettuare almeno ogni 2-3 anni, con una frequenza che varierà a seconda del tipo di struttura dalla quale parta la rete fognaria.

Ad esempio, nel caso in cui il problema del rallentamento degli scarichi si verifichi in un ufficio, sarà possibile dilazionare maggiormente nel tempo le pulizie, mentre queste dovranno avvenire più di frequente per la rete fognaria di una casa.

Questo perché molto spesso non è tanto il WC a provocare problemi, quanto l’utilizzo intensivo della cucina e soprattutto di elettrodomestici come le lavatrici e le lavastoviglie, che difficilmente si troveranno in un ufficio.

Come si svolge l’attività di spurgo

Nel momento in cui avrai contattato una ditta di spurghi questa si recherà nel luogo in cui ci sia bisogno della pulizia con appositi camion.

Questi vedono la presenza di dispositivi che si possono immettere nella rete fognaria e che possono inviare in essa acqua ad alta pressione.

 

Share This