Ti piacerebbe avere un centro benessere tutto per te, ma ti chiedi se sia possibile costruire un hammam in casa.

In effetti, questa potrebbe sembrare davvero un’impresa difficile da realizzare, ma rivolgendoti ad idraulici e muratori esperti avrai sicuramente la possibilità di realizzare il tuo sogno.

Dovrai solo conoscere qualche nozione in più in merito a che cosa potrebbe servire per arrivare a compiere quest’opera e a rendere la tua casa ancora più accogliente.

Che cosa serve per costruire un hammam in casa

Avendo capito come sia fondamentale chiamare dei professionisti per realizzare un hammam in casa, è necessario anche comprendere che cosa possa essere necessario per arrivare ad avere il tuo centro benessere privato.

Innanzitutto lo spazio: dovrai avere una stanza, anche non molto grande, nella quale creare il bagno turco, oppure installare la cabina per la creazione del vapore.

Infatti, le soluzioni per costruire un hammam in casa sono varie: si potrà trasformare completamente una stanza, oppure sarà possibile installare le apposite cabine isolate che produrranno il vapore e non ti obbligheranno a rivoluzionare un’intera stanza.

Per creare una stanza ad hoc dovrai far fare un sopralluogo sia ad un muratore sia ad un idraulico professionista, in modo che questi possano consigliarti sulla realizzabilità dell’opera.

L’isolamento sarà la prima cosa da valutare: infatti, se il vapore è certamente benefico per le vie respiratore, non lo è tanto per i muri e per il resto della casa, quindi chi ti farà il preventivo dovrà anche indicarti come si svolgeranno i lavoro sotto questo profilo.

Anche per le cabine dovrai comunque avere uno spazio necessario e che sia in grado di sopportare il calore che, in ogni caso, si potrebbe sviluppare dalla cabina stessa.

Il generatore di vapore

Esistono, poi, dei generatori di vapore tra i quali potrai scegliere. Anche in questo caso, in particolare, ti consigliamo di affidarti a soggetti professionisti che ti seguano nella scelta del generatore stesso.

Esistono generatori per uso domestico e altri per uso professionale: la differenza si ritroverà sia nella potenza di questi due dispositivi, sia nell’elettricità che sarà richiesta dagli stessi.

Per questo potrà essere necessaria anche la presenza di un elettricista che possa capire se il tuo impianto sia capace di sopportare la potenza richiesta dal generatore di vapore.

Dopo aver scelto tutti gli elementi che andranno a comporre il tuo hammam in casa, si dovrà passare alla loro installazione.

Si eseguirà l’isolamento o della stanza, oppure della cabina, e qui potrai anche scegliere gli elementi estetici che ti potranno piacere di più.

C’è chi ama, ad esempio, le piastrelle colorate, e chi, invece, vorrebbe avere materiali più naturali.

Anche per tutti questi dettagli saranno i professionisti a poterti guidare soprattutto da un punto di vista della resa dei materiali e delle caratteristiche tecniche degli stessi.

Infatti, una mattonella per un bagno classico potrebbe non essere adatta ad un bagno turco o ad un hammam.

Esistono anche altri elementi che potranno essere installati, come le pompe per lo spurgo, che ti aiuteranno a mantenere il tuo hammam in casa assolutamente pulito ed efficiente. Capisci, quindi, come non potrai certamente fare tutto da solo!

Il training non sarà finito qui, però, perché dovrai farti spiegare anche come usare il generatore di vapore in modo da maneggiarlo con sicurezza e senza pericolo.

I generatori, infatti, possono arrivare anche a 45 gradi, e molte persone arrivano a bruciarsi per il fatto di non conoscere a fondo come funzionino.

Dopo aver costruito il tuo hammam in casa, ed aver capito come usarlo, non ti resterà che rilassarti ed iniziare a utilizzare la tua nuova opera.

 

 

 

Share This