Esistono situazioni nelle quali anche i privati devono ricorrere a certificazioni specifiche, come quelle per l’impianto idraulico, e non sanno a chi potersi rivolgere.

Ad esempio, potrebbe capitarti di dover consegnare la certificazione dell’impianto idraulico a chi si occupi di acquistare la tua casa, o di affittarla.

Questo passaggio dovrà essere effettuato seguendo tutti i passaggi previsti in modo da non incorrere in sanzioni che potrebbero penalizzarti in modo anche rilevante.

Certificazione impianto idraulico, le previsioni di legge

La certificazione dell’impianto idraulico è una di quelle attività che vengono previste dalla legge dal punto di vista dei dettagli e dell’esecuzione.

L’obiettivo, infatti, è quello di avere la certezza di possedere un impianto che non sia solo funzionale, ma che non comporti pericoli per chi lo debba utilizzare ogni giorno.

A livello generale, quindi, si prevede come dopo l’installazione dell’impianto idraulico, chi si sia occupato di effettuare tale installazione dovrà rilasciare una dichiarazione di conformità.

Questo è un documento obbligatorio per la legge e al suo interno si legge come l’impianto sia adeguato rispetto alle leggi vigenti.

La dichiarazione di conformità potrà essere richiesta in diverse situazioni, ad esempio dal notaio nel momento in cui dovrai vedere un immobile, o anche da chi affitti la tua casa o la tua attività commerciale.

A livello normativo come riferimento si dovranno prendere le disposizioni del Decreto Ministeriale 37 del 2008 nel quale si possono leggere i criteri che si dovranno rispettare sempre, per tutti gli impianti idraulici di nuova costruzione.

Per gli impianti che, invece, siano stati costruiti ed installati prima del 2008 si prevede la possibilità di sostituire la certificazione dell’impianto idraulico con quello che viene detto Diri, cioè Dichiarazione di Rispondenza.

Chi si occupa della certificazione dell’impianto idraulico

La certificazione dell’impianto idraulico è uno di quei documenti che non potrai certamente compilare da solo.

Solo un tecnico abilitato, che abbia almeno cinque anni di esperienza nel settore, potrà occuparsi, dopo la verifica dell’impianto e delle sue prestazioni, potrà compilare il documento.

Potresti avere bisogno della certificazione dell’impianto idraulico anche per le tue ristrutturazioni edilizie.

In questo caso essa potrà essere richiesta qualora la ristrutturazione interessi anche l’impianto stesso, sia dal punto di vista delle parti che siano state modificate, sia per la funzionalità complessiva di tutto l’impianto dopo l’intervento di ristrutturazione.

Come funziona la certificazione dell’impianto idraulico

La certificazione dell’impianto idraulico è obbligatoria e per chi non si adegui sono previste delle sanzioni che possono partire da 1000 euro sino ad arrivare a 10 mila euro.

Tutti gli immobili sono subordinati a quest’obbligo, sia quelli residenziali sia quelli commerciali e industriali.

Nella verifica che il tecnico effettuerà saranno ricompresi diversi aspetti dell’impianto. Questi riguarderanno, ad esempio, i materiali, le credenziali di chi abbia installato l’impianto e anche il progetto strutturale dell’impianto stesso.

Qualora durante la verifica si identifichino delle incongruenze sarà necessario effettuare delle modifiche, così da essere in regola con la normativa di legge.

Sempre dal punto di vista legislativo, il certificato di conformità sarà necessario per poter ottenere l’agibilità dell’immobile.

In modo particolare, per le attività commerciali e quelle industriali, la certificazione è richiesta allo scopo di ottenere il nulla osta sanitario e anche durante i controlli che vengano effettuati per valutare l’adeguatezza del sistema antincendio.

A chi rivolgerti per il certificato di conformità

Per ottenere il tuo certificato di conformità dell’impianto idraulico, come abbiamo già specificato, dovrai rivolgerti ad una ditta specializzata e certificata a sua volta.

I professionisti dovranno avere almeno cinque anni di esperienza nel settore e dovranno dimostrare di essere in possesso delle autorizzazioni per poter svolgere questo tipo di lavoro a diversi livelli.

 

Share This